Angela Merkel in Umbria: 3 maggio incontro di preparazione, il programma

'La cooperazione nell'Europa che cambia': seminario ad Assisi in vista dell'arrivo della Cancelliera tedesca il prossimo 12 maggio

‘La cooperazione nell’Europa che cambia’: è questo il tema al centro dell’iniziativa che si terrà giovedì 3 maggio ad Assisi, organizzata da Regione Umbria, Sacro Convento di Assisi e Oicos riflessioni nell’ambito di “Incontri sull’Europa: unità plurale” in preparazione dell’arrivo ad Assisi, il 12 maggio, della Cancelliera della Repubblica Federale Tedesca Angela Merkel, alla quale verrà consegnata la Lampada della pace di San Francesco.

L’incontro, al quale interverrà la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, è suddiviso in due sessioni: la prima al mattino, dalle 9, nella Sala “Dono Doni” del Sacro Convento, su “Cooperazione territoriale europea”, con attenzione particolare al Programma Interreg Europe, e la seconda nel pomeriggio, dalle ore 16, alla Sala Stampa, con “L’Europa domani, due lezioni sull’Europa”.

Il programma prevede alle ore 9.30 i saluti introduttivi e l’apertura dei lavori da parte di Padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento di Assisi, e Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento. Seguirà l’intervento della presidente Marini su “Europa, Stati e territori”. Il direttore regionale alla Programmazione Lucio Caporizzi parlerà degli scenari della Politica di coesione post 2020; Paolo Galletta, dell’Agenzia per la Coesione territoriale, illustrerà la “governance e stato di attuazione dei programmi Cte 2014/2020”. Dopo una pausa, si proseguirà con la presentazione del programma Interreg Europe, di cui la Regione Umbria è “National Contact Point”, in vista della pubblicazione del quarto bando Interreg Europe, prevista a maggio 2018, per dare informazioni sulle tematiche e modalità di partecipazione alle Regioni ed altri Enti locali, società ed agenzie regionali, università e Centri di ricerca oltre che a tutti i soggetti potenzialmente interessati.

Le priorità della quarta ‘call’ del programma, che ha lo scopo di migliorare l’efficacia delle politiche pubbliche ed è rivolto a tutti i 28 Paesi dell’Unione europea, più Norvegia e Svizzera, saranno presentate da rappresentanti del Segretariato Tecnico dell’Autorità di Gestione, la Regione francese dell’Haute-de- France. Il quarto bando prevede il cofinanziamento di azioni nelle quattro tematiche coperte dal Programma: innovazione, competitività delle Pmi, Low carbon economy, uso efficiente delle risorse naturali e culturali.

La sessione pomeridiana dedicata alle lezioni sull’Europa si aprirà alle 16 con l’intervento di Fabio Raspadori, docente di Diritto internazionale e diritto dell’Unione europea all’Università degli studi di Perugia, responsabile scientifico del Centro di documentazione sull’Unione europea, su “Crisi europea o Europa in trasformazione?”. Alle 17 Marcello Signorelli, docente di Politica economica all’Università degli studi di Perugia, interverrà su “E se l’Italia tornasse alla lira? Vantaggi, costi e rischi”. L’iniziativa del 3 maggio è organizzata in collaborazione con Europe direct Umbria (Cesar), Europe direct Perugia (Seu), Europe direct Terni (Comune di Terni), Centro di documentazione europea dell’Università di Perugia, Uniauser Umbria.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.