Tanti partecipanti al Corso sulla rilevazione delle presenze ed assenze nella p.a.

A Villa Umbra oggi oltre cento iscritti per discutere di un tema di grande rilevanza.

L’argomento è quanto mai attuale: la presenza e l’assenza di un dipendente pubblico che in qualche caso hanno dato luogo a degli aspetti per niente piacevoli. Ecco, allora, che puntualmente a Villa Umbra si è tenuto un corso proprio sulla rilevazione nella p.a. in altri termini il corso che si è tenuto oggi andava ad approfondire le politiche di governo del personale.
La giornata formativa intitolata “La rilevazione delle presenze e la gestione delle assenze tutelate nella PA. Il cedolino paghe” ha aperto il piano formativo mensile a Villa Umbra, registrando oltre cento iscritti provenienti sia dall’Umbria che dalle Marche. Al corso, rivolto agli addetti e ai responsabili degli Uffici del personale, è intervenuta Maria Rosaria Carpentieri, esperta e certificatore di set-up impianti paghe.
Sotto la lente l’articolazione dell’orario di lavoro per i singoli dipendenti, centrale nel processo di rilevazione delle presenze, la rilevazione delle transazioni in entrata e in uscita del dipendente e l’elaborazione dei dati utili alla generazione dei cedolini paga. La giornata formativa si è inoltre soffermata sulla rilevazione delle causali di assenza, dalle ferie ai permessi, alla maternità, dalle assenze motivate dalla Legge 104 ai permessi sindacali.
“Una rilevazione accurata della presenza – spiega Carpentieri – supportata da sistemi automatici ed accompagnata da una precisa conoscenza delle norme, riduce possibili errori di imputazione, rende fluido il processo di elaborazione dei cedolini paga e soprattutto consente un puntuale monitoraggio della spesa per il personale. A tal fine, abbiamo analizzato tutti gli adempimenti che attengono alla corretta gestione dell’amministrazione del personale e allo sviluppo dei cedolini paga. La parte propedeutica consiste nella rilevazione delle presenze sui luoghi di lavoro e nella giustificazione di tutte le causali di assenza per eventi tutelati da leggi e contratti. Abbiamo, inoltre, preso in considerazione le fasi di elaborazione per il calcolo e lo sviluppo delle retribuzioni, delle dichiarazioni fiscali, modello 770 e certificazione unica. Non è mancata, infine, l’analisi degli adempimenti di carattere previdenziale e contabile”.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”