Cagliari: è sbarcato in Sardegna il Go Wine

L'associazione nazionale del vino e l'enoturismo finalmente anche in Sardegna

go wine

Sbarca finalmente in Sardegna l’associazione nazionale che promuove la cultura del vino e l’enoturismo, Go Wine.

L’organizzazione è presente in Italia dal 2001 e nel corso di questi 17 anni  è diventata sempre più forte: oggi vanta infatti di 700 cantine recensite, migliaia di etichette selezionate e più di 2000 soci.

Si è presentata ai soci sardi durante una serata di degustazione che si è svolta a Cagliari, alla presenza del presidente nazionale dell’associazione, Massimo Corrado, e del responsabile per la Sardegna, Samuel Pau.

I due hanno fissato i vari appuntamenti per il 2018: il primo a maggio con una trasferta a Oliena per “Go Wine in cantina” grazie alla collaborazione con la Cantina Gostolai e una serata di degustazione a Cagliari con il  “Vermentino, tra Liguria, Toscana e Sardegna”.

E si prosegue da giungo in poi anche in Toscana.

Durante l’evento cagliaritano è stato presentato a più di 200 cultori il “Manifesto Go Wine” e la “Guida Cantine d’Italia 2018” che racchiudono entrambi la vera cultura del vino e rappresentano una sorta di bibbia per tutti coloro che sono amanti del vino e sono disposti a viaggiare e muoversi per conoscere tutti i luoghi di produzione.

L’associazione Go Wine infatti, secondo le parole di Corrado, ha come obiettivo quello di guardare al vino, non solo come prodotto di qualità e di piacere ,ma anche come prodotto che fa viaggiare e muovere.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.