Cisl Umbria: “Rinforzare i territori, con modello economico nuovo”

Il Consiglio generale regionale del sindacato si è tenuto a Todi. Si completa il piano di riorganizzazione, avviato nello scorso maggio

Con il Consiglio generale regionale della Cisl Umbria, che si è tenuto a Todi, si porta a compimento il processo di riorganizzazione, avviato con il Congresso dello scorso maggio. Un incontro che ha rappresentato un importante momento per confrontarsi sulla strategia da intraprendere per essere propositivi e concreti nell’affrontare temi centrali, quali il lavoro, ma anche il welfare, la sanità e la

sicurezza, all’indomani delle elezioni politiche.

“Bisogna rivedere il modello economico e la sua impostazione in modo da rinnovare le strutture che non funzionano a dovere, cercando di crearne uno che sappia contribuire a un progetto politico capace di rivitalizzare la crescita, puntando sui motori autonomi dello sviluppo e sulle potenzialità del territorio – ha affermato il segretario generale regionale Cisl Umbria Ulderico Sbarra – La nostra regione ha bisogno di marketing territoriale, capace di attrarre risorse e capitali, di nuove infrastrutture materiali ed immateriali, accesso al credito e risorse energetiche a costi più competitivi per essere maggiormente attrattiva, in modo da creare ricchezza da poter ridistribuire e dare risposte all’occupazione soprattutto giovanile”.

L’incontro, al quale ha partecipato il segretario nazionale Cisl Andrea Cuccello, è servito anche per portare a termine il percorso di riorganizzazione interna, avviato con il Congresso regionale dello scorso maggio e nel quale assume centralità il territorio. Il gruppo dirigente ha acquisito le dimissioni di Pierpaola Pietrantozzi, chiamata a importanti incarichi all’Adiconsum nazionale ed è quindi convenuto su una segreteria a tre: composta dal segretario generale regionale Cisl Umbria

Ulderico Sbarra e dai due segretari Francesca Rossi e Riccardo Marcelli.

Eletti nella mattinata di lavori, Sara Claudiani, come responsabile del coordinamento donne della Cisl Umbria, e Bruno Mancinelli come coordinatore dell’Area sindacale territoriale di Foligno – Spoleto. Mancinelli va quindi a completare la rappresentanza territoriale a oggi composta dai responsabili Valerio Natili (Perugia), Antonello Paccavia (Alto Tevere – Eugubino Gualdese) e Angelo Manzotti (Terni-Orvieto). “La presenza nel territorio diventa uno degli strumenti prevalenti per dare risposte ai nostri iscritti – ha spiegato Sbarra – ma anche per proseguire al meglio nel percorso di concertazione con i Comuni che è funzionale al mantenimento qualitativo e quantitativo dei servizi, al sostegno di quel welfare territoriale che in un momento di crisi e di cambiamento, diventa strategico per i pensionati, lavoratori, disoccupati e le loro famiglie”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.