Castelluccio di Norcia: ricostruzione post-sisma, costituito tavolo permanente

E' presieduto da Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria. Intanto, a Castelluccio, si parte con i cantieri per negozi e ristoranti

Durante una riunione al centro regionale di Protezione civile, a Foligno, si è deciso di creare un tavolo permanente per seguire la situazione di Castelluccio di Norcia. A coordinare l’organismo sarà il presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. Partecipano rappresentanti delle direzioni e dei servizi regionali competenti: Comune di Norcia, Anas, Provincia di Perugia, Parco nazionale dei Monti Sibillini, Comunanza Agraria di Castelluccio, Comitato degli operatori di Castelluccio e Pro Loco del paese umbro.

Catiuscia Marini ha spiegato: “Il tavolo avrà il compito di individuare le azioni migliori per procedere alla ricostruzione e alla rivitalizzazione di Castelluccio, fortemente danneggiata dal sisma. Stiamo parlando di un luogo che è l’emblema della Valnerina e della stessa Umbria e che presenta splendide peculiarità di carattere naturalistico e ambientale e altrettante problematiche dovute proprio alla sua specificità”.

A Castelluccio questo è il periodo dell’apertura dei cantieri che porteranno alla realizzazione delle strutture commerciali temporanee dei caseifici e delle attività di ristorazione. Entro l’inizio dell’estate, dovranno essere pienamente funzionali. “Le cinque strutture che dovranno ospitare i negozi, verranno ubicate sulla piazza di Castelluccio. Verrà inoltre utilizzato il garage sotto la piazza per la trasformazione di prodotti agricoli”.

Per quanto riguarda i caseifici, ha chiuso Catiuscia Marini, “su indicazione del Parco, è stata adottata la decisione di mantenere le tre strutture in prossimità della piazza, con installazione prevista a partire dalla fine di questo mese. Per la delocalizzazione dei ristoranti all’interno del ‘deltaplano’, a seguito delle verifiche, verranno realizzate otto strutture”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.