Diventiumbria 1997-2017: inaugurata la mostra sull’Umbria post sisma

Aperta sino all’11 marzo è la testimonianza della nuova identità di un territorio che era stato ferito

Raccontare l’Umbria e la costruzione di una nuova identità dei territori colpiti negli anni successivi al sisma del 1997. E’ questo il progetto ‘Diventiumbria. 1997-2017 ricostruzione 20 anni’ che si è concretizzato con la realizzazione di una mostra fotografica allestita presso il Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno e di un volume sulla campagna fotografica di comunicazione realizzata dalla Regione Umbria.

A loro è stata dedicata la giornata di venerdì 16 febbraio, con l’inaugurazione della mostra e la presentazione del libro. Appuntamenti a cui hanno partecipato Catiuscia Marini (presidente della Regione Umbria), Gaudenzio Bartolini (presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno) e Paolo Belardi (direttore dell’Accademia Belle Arti di Perugia). Presenti anche i fotografi Marco Giugliarelli e Fabrizio Troccoli e il giornalista e scrittore Giovanni Dozzini (suoi i testi del volume).

La mostra fotografica attraverso 32 scatti, scelti tra centinaia di immagini, vuole essere la testimonianza a venti anni dal sisma di una terra che non si arrende alle catastrofi naturali con il racconto della ricostruzione architettonica ma soprattutto sociale, vista con gli occhi di chi è nato subito dopo il terremoto e ha instaurato e mantenuto uno stretto legame con la sua terra e i valori comuni dell’Umbria.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.