Maratona di San Valentino: Coldiretti corre con Campagna Amica

Il 17 e 18 febbraio torna il mercato agricolo a km zero in occasione della manifestazione podistica ternana

In occasione dell’ottava ‘Maratona di San Valentino’, sabato 17 e domenica 18 febbraio torna in piazza il Mercato di Campagna Amica Coldiretti. Dalle 9 alle 20 in piazza Europa a Terni si potranno acquistare dai circa 20 produttori presenti le eccellenze del territorio: salumi, formaggi, olio extravergine di oliva, miele, legumi e cereali.

“Un’occasione – sottolinea Massimo Manni (presidente della Coldiretti Terni) – anche per ribadire come fare la spesa a chilometri zero in filiere corte con l’acquisto di prodotti locali, tagli del 60% lo spreco alimentare rispetto ai sistemi alimentari tradizionali”.

Proprio una recente indagine di Coldiretti/Ixè ha certificato che il 71% degli italiani nel 2017 ha ridotto o annullato gli sprechi alimentari, che comunque all’anno sono in media circa 145 kg per famiglia. Acquistare prodotti a km zero è una delle strategie per ridurre gli sprechi perché, come evidenzia Manni, “i cibi in vendita sono freschi e durano di più”. Tale scelta lo scorso anno è stata effettuata almeno una volta al mese da 30 milioni di italiani (+11% sul 2016).

La spesa a km zero è favorita anche dalla diffusione della rete di vendita diretta degli agricoltori promossa dalla Fondazione Campagna Amica, rete che in pochi anni ha raggiunto la leadership mondiale davanti a Stati Uniti e Francia. Oggi tale rete, secondo i dati di Coldiretti, “è composta da 7200 fattorie, 1250 mercati e 2200 agriturismi, cui si aggiungono 550 ristoranti, 210 orti urbani e 30 punti di street food, dove arrivano prodotti coltivati su circa 200mila ettari di terreno”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.