Sase: presentato il nuovo direttore Umberto Solimeno

Conferenza stampa della Società che gestisce l'aeroporto internazionale di Perugia. Il nuovo direttore: "Basi di partenza sono importanti"

È stato presentato questa mattina il nuovo direttore e accountable manager di Sase, la società che gestisce l’aeroporto internazionale di Perugia. Umberto Solimeno ha 53 anni e una laurea in Economia Aziendale all’Università ‘Federico II’ di Napoli. Ha poi conseguito il dottorato in Scienze turistiche e dispone di un diploma in marketing strategico e operativo.

Solimeno vanta esperienze internazionali nell’aviazione e nel turismo con, tra gli altri, incarichi da manager ricoperti in Klm, Air Littoral, Air Canada, Aeroporti del Garda (Verona e Brescia), Ora Hotels e Ciga Hotels (compagnia alberghiera di lusso). È già stato inoltre presidente di Ibar, Associazione dei vettori aerei presenti in Italia.

Queste le prime parole di Umberto Solimeno: “La crescita del traffico passeggeri registrata nel 2017 presso lo scalo umbro, +13 per cento rispetto a una crescita media del comparto pari al 6 per cento circa, e un andamento dei conti assolutamente confortante rappresentano una importante base di partenza. I macro obiettivi che ci poniamo di raggiungere nel medio termine sono relativi al continuo miglioramento della qualità dei servizi offerti e al potenziamento del network di collegamenti”.

Solimeno ha aggiunto: “Per raggiungere questi obiettivi, sarà determinante avere l’appoggio e la fiducia di tutti e fare sinergia con le istituzioni, gli enti e i governi del territorio. Lavoreremo inoltre per migliorare l’accessibilità da e verso lo scalo, cercando di creare le condizioni per una maggiore intermodalità, in linea con gli standard europei. Questo ci consentirebbe di crescere ulteriormente, valorizzando e sfruttando a pieno la posizione geografica che lo scalo occupa strategicamente nel centro Italia”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.