Salta il Parco dei Bambini al Caos di Terni

Uno sponsor privato si è tirato indietro, la Fondazione Cassa di Risparmio di Terni ha quindi chiesto indietro i 40 mila euro di finanziamento

Salta il progetto di costruire un Parco dei bambini al Caos, il centro museale di Terni. Nel 2015 era arrivato il finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni per trasformare gli spazi esterni a misura di bimbo. Negli ultimi giorni, però, è saltato il finanziamento di 40 mila euro stanziato dall’istituzione.

Il motivo? A quanto pare è stato uno sponsor privato a tirarsi indietro: avrebbe dovuto portare 10 mila euro, oltre all’acquisto delle attrezzature. Altri 5 mila euro sarebbero stati messi direttamente dal Caos, che aveva confermato l’impegno anche recentemente.

Il Comune di Terni si è ritrovato a dover anche restituire i 40 mila euro già messi a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Terni. Il progetto, in totale, sarebbe venuto a costare 55 mila euro. Una pessima notizia per quanti ci avevano creduto, anche se in due anni – i contributi della Fondazione erano stati concessi a dicembre del 2015 – non si era mai arrivati alla progettazione esecutiva dell’opera.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.