Cagliari: dal Comune 220mila euro per sviluppo e turismo

Sono stati messi a disposizione dal Comune di Cagliari oltre 220mila euro per lo sviluppo economico e il turismo

cagliari

Il Comune mette a disposizione oltre 220mila euro per lo svilippo economico e la valorizzazione turistica di Cagliari. È questa la dotazione finanziaria del bando presentato oggi al Palazzo Civico di via Roma dall’assessora Marzia Cillloccu, durante una conferenza stampa, appositamente convocata in occasione della sua pubblicazione nell’Albo Pretorio online.

Lo scopo del bando è quello di “stimolare le imprese del settore a investire su una vocazione fondamentale del territorio, quello dell’attrattività turistica, dalle periferie alla Municipalità di Pirri, da Santa Gilla a Sant’Elia a Giorgino, passando per il centro storico e per i Mercati cittadini”, ha puntualizzato l’esponente dela Giunta Zedda, titolare di Attività produtive e Turismo.

Ciò rappresenta quindi una “ulteriore opportunità di migliorare e specializzare verso l’alto la ricettività cittadina, di aumentare la visibilità della “Destinazione Cagliari”, di  connettere l’offerta turistica con altre eccellenze di tutto territorio”. Ma anche di far tesoro delle grandi competenze di cui dispone Cagliari in materia di recupero, preservazione, valorizzazione, gestione e fruizione di un patrimonio storico, culturale, ambientale e paesaggistico unico nel Mediterraneo.

Sette le tipologie di intervento, “azione”, cui potrà essere concesso il contributo:
– “Animazione delle strade e delle piazze nel periodo natalizio” (azione 1), riservata alle associazioni culturali, alle società operanti in ambito culturale e dell’organizzazione di eventi e alle forme associative dei commercianti operanti nel territorio urbano di sviluppo dell’iniziativa, cui potà essere assegnato un contributo massimo di 12mila euro;
– “Valorizzazione sagre delle produzioni agroalimentari cittadine” (azione 2), destinato alle associazioni e fondazioni riconosciute del settore della promozione culturale, turistica e dell’organizzazione di eventi, consorzi di promozione del territorio e di imprenditori locali etc, che potranno contare su un contributo non superiore a 12mila euro;
– “Iniziative di promozione commerciale lasciate alla libera proposta degli interessati” (azione 3), 10mila euro di contributo massimo, da assegnare alle associazioni di categoria dei commercianti, alle associazioni territoriali di commercianti e alle attività commerciali singole o associate;
– “Attività collaterali alla festa di Sant’Efisio” (azione4), “Iniziative di turismo congressuale” (azione 5), “Azioni di educational tour” (azione 6) e, l’ultima, “Iniziative di valorizzazione turistica lasciate alla libera proposta degli interessati” (azione 7), da assegnare, anche in questo caso, alle associazioni e fondazioni riconosciute del settore della promozione culturale, turistica e dell’organizzazione di eventi, ai consorzi di promozione del territorio e di imprenditori locali, etc, per un contributo massimo, per ciascuna azione, pari a 10mila euro.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.