Ricerca, in arrivo i finanziamenti per le Regioni del Mezzogiorno

Stanziati circa 22 milioni di euro dal Ministero dell'Istruzione per finanziare i progetti di ricerca di giovani ricercatori del Mezzogiorno

ricerca

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha pubblicato il nuovo bando per il finanziamento di “Progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale”.

Lo stanziamento è di 391milioni di euro. Di questi, 64milioni sono riservati alle Regioni del Mezzogiorno e 22milioni ai ricercatori giovani.

Il Ministero finanzia progetti di ricerca pubblica, per favorire il rafforzamento delle basi scientifiche nazionali e rendere più efficace la partecipazione alle iniziative sui Programmi quadro dell’Unione europea. Sono ammesse proposte nell’ambito delle Scienze della vita, delle Scienze fisiche, chimiche e ingegneristiche e delle Scienze umanistiche e sociali.

Sono previste tre linee d’intervento: “Principale”, “Giovani”, riservata a ricercatori di età inferiore a 40 anni, e “Sud”, destinata a unità di ricerca con sede nelle Regioni in ritardo di sviluppo, ossia Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, o in transizione, che sono Abruzzo, Molise e Sardegna.

I progetti hanno durata triennale e possono prevedere un costo massimo di 1milione e 200mila euro ciascuno. Per la linea “Giovani” il tetto è fissato a 800mila euro.

Le domande si potranno presentare dal 15 febbraio al 29 marzo 2018.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.