Concorso di poesia: il perugino Giuliodori secondo

Ad Asola, nella prima edizione di 'Un fiore all'asola', premiato il saggista umbro, docente di Letteratura Italiana all'Università di Mosca

Lucio Giuliodori, perugino doc, ha vinto un premio al concorso letterario per poesie sul tema ‘Novecento’, nato da un’idea di Philippe Daverio. Giuliodori è poeta, scrittore e saggista. La cerimonia di premiazione si è svolta nel comune di Asola.

Lucio Giuliodori è anche docente di italiano all’Università di Mosca. La manifestazione di Asola era intitolata ‘Un fiore all’asola’, nel quadro del sostegno al progetto ‘Save Italy’. La lettura della poesia che ha prevalso sulle altre è stata fatta con una vera e propria messa in scena d’altri tempi: ricostruzione degli oggetti d’epoca, figuranti in abiti storici, elementi che rievocavano il periodo preso in esame.

Giuliodori è autore di una quindicina di volumi di filosofia, di alcuni saggi e di una decina di libri di poesia. Grazie a questa intensa produzione, è stato chiamato a fare il docente di Letteratura italiana a Mosca. Proprio i suoi impegni didattici gli hanno impedito di essere materialmente presente alla premiazione di Asola. Per ‘Un fiore all’Asola’ si è trattato della prima edizione. Hanno partecipato 12 concorrenti, tre i giudici, affiancati dalla giuria popolare composta dal pubblico presente. Giuliodori è arrivato al secondo posto con ‘Sono sempre stato lì’. Vittoria a Massimo Piccioli con ‘C’è sempre una ragione per brindare’.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.