Colonie feline: Terni, inizia il censimento

La finalità è mappare le colonie in aree pubbliche e private e concedere il tesserino di riconoscimento a tutti i gattari e gattare

Il Comune di Terni ha iniziato a censire le colonie feline della città su richiesta dell’Usl Umbria 2. Un censimento necessario per poi concedere l’autorizzazione alla gestione degli animali. C’è un regolamento cittadino che stabilisce lo status dei gatti liberi e delle colonie feline, il censimento delle colonie feline e dei gatti liberi sul territorio, l’attività di cura, l’alimentazione dei gatti e i cantieri.

Lo scopo del censimento è avere una mappa delle colonie in aree pubbliche e private in quanto deve essere garantita l’alimentazione degli animali che vi abitano. Nell’avviso comunale si legge: “A tale proposito, al fine di garantire benessere e cura della popolazione felina, il Comune di Terni riconosce l’attività benemerita dei cittadini che, come gattare e gattari, si adoperano volontariamente e gratuitamente per la cura e il sostentamento dei felini. Ai referenti verrà rilasciato, in base all’articolo 36 comma 1 del regolamento apposito, tesserino di riconoscimento”.

Il tesserino non è a vita: “Potrà essere sospeso qualora il comportamento del soggetto sia in contrasto con la normativa vigente e con le disposizioni impartite dal Comune di Terni. Di ciascun affidamento verrà data comunicazione al servizio veterinario per una più agevole azione di controllo e vigilanza”.

L’avviso resterà visibile per 60 giorni sul sito internet www.comune.terni.it – www.canilecolleluna.it e mediante pubblica affissione. Il censimento dovrà avvenire presentando la segnalazione di colonia felina mediante il modello scaricabile sul sito del Comune di Terni o potrà essere acquisito all’Urp o all’Ufficio Salute Pubblica del Comune di Terni.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.