Aeroporto dell’Umbria: 2017, +13% passeggeri transitati

Incide soprattutto la nuova tratta da e per Catania, ma sono in crescita tutte le destinazioni. E da marzo si parte anche per Francoforte

Continuano a crescere i passeggeri transitati per l’aeroporto internazionale dell’Umbria, ‘San Francesco d’Assisi’. Nel 2017 siamo arrivati a 250.133, più 13 per cento rispetto al 2016, quando furono 221.941. A pesare soprattutto il nuovo collegamento annuale da e per Catania, a opera di Ryanair, con tre voli settimanali. Ma a crescere sono state tutte le tratte che orbitano su Perugia.

Il collegamento Ryanair da e per Londra è quello che regala più soddisfazioni: oltre 91 mila passeggeri trasportati, load factor medio all’89 per cento (nei mesi estivi oltre il 94 per cento). I voli da e per Catania hanno trasportato oltre 47 mila passeggeri, con percentuali di riempimento superiori al 90 per cento durante l’estate.

Grande crescita pure per Bruxelles, Cagliari a Tirana, stabile Bucarest (77% di riempimento), così come Trapani (oltre il 90%) e il traffico di Aviazione Generale (3.600 passeggeri transitati da voli privati ed executive).

Il 27 marzo partirà il nuovo collegamento Ryanair da Perugia a Francoforte, con frequenza di due voli settimanali. C’è sul sito www.ryanair.com l’offerta promozionale per la nuova rotta: i biglietti partono da 14,99 euro a tratta, inclusi bagaglio a mano e tasse.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.