ThyssenKrupp Ast: insediato il nuovo ‘parlamentino’

Il primo obiettivo fissato dalle Rsu è ottenere il rinnovo della piattaforma aziendale integrativa

Si sono insediate le nuove Rsu della ThyssenKrupp Ast di Terni e immediatamente sono partite le prime rivendicazioni. La riunione, che è avvenuta alla presenza delle segreterie territoriali (assente Claudio Cipolla della Fiom), come sottolineano le Rsu in una nota “ha permesso di avviare e svolgere, una discussione utile a rappresentare le difficoltà attualmente presenti in azienda e a individuare gli eventuali percorsi di rappresentanza e rivendicazione da condividere con i lavoratori e da mettere in campo”.

La prima azione in programma, prevista entro la prossima settimana, è la richiesta alla direzione di Ast e a Confindustria di avvio del tavolo per il rinnovo della piattaforma aziendale integrativa. Un confronto che per le Rsu rappresenta “un momento importante e necessario che vada imprescindibilmente nella direzione della redistribuzione degli utili e della definizione di regole e diritti vantaggiosi per tutti i lavoratori”.

Entro pochi giorni, inoltre, le Rsu hanno intenzione di “definire un regolamento interno che tra l’altro, formalizzi le commissioni di lavoro, i delegati che le comporranno e i percorsi democratici e di lavoro da perseguire fin da subito”.

In occasione del ‘parlamentino’ le rappresentanze sindacali hanno approfondito i “temi prioritari quali le relazioni sindacali, l’organizzazione del lavoro, gli aspetti professionali ed economici di operai, impiegati e quadri e le complessive problematiche inerenti gli stessi”. E l’occasione per “iniziare a misurare le distanze di pensiero e di volontà che potrebbero esserci con l’azienda” è l’incontro con l’azienda in programma martedì 9 gennaio.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.