Cluster Agrifood Nazionale: Urbani entra nel Consiglio di presidenza

Il presidente della sezione di Terni di Confindustria Umbria: "Mi farò portatore delle eccellenze della mia regione in questo importante consesso"

Giammarco Urbani, imprenditore umbro della ‘Urbani Tartufi’ di Scheggino nonché presidente della Sezione di Terni di Confindustria Umbria, è entrato nel Consiglio di presidenza del Cluster Agrifood Nazionale (Clan), nato per promuovere innovazione e crescita sostenibile della filiera agroalimentare, a cui aderiscono aziende, centri di ricerca, stakeholders e rappresentanti territoriali.

La nomina durante l’assemblea del Cluster, che ha visto anche l’elezione del nuovo presidente nazionale, Luigi Scordamaglia, amministratore delegato di Inalca e presidente di Federalimentare, affiancato da Paolo Bonaretti, direttore generale di Aster, nel ruolo di vice presidente esecutivo. Nominati anche i cinque consiglieri: oltre a Urbani, Patrizia Brigidi (Università di Bologna), Mauro Fontana (Soremartec – Gruppo Ferrero), Emanuele Marconi (CERERE Molise) e Michele Pisante (CREA).

Queste le prime parole di Urbani: “Sono onorato di poter rappresentare l’Umbria in questo importante consesso. Sarà mia cura accogliere stimoli e indicazioni provenienti dalle imprese della mia regione e sottoporli come elementi di confronto al tavolo nazionale. Ritengo la mia presenza nel Cluter importante come momento di scambio proficuo per le realtà produttive e di ricerca dell’Umbria, delle cui eccellenze di farò portatore”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.