Arancia solidale: dalla Sicilia per Norcia

Domani mattina la distribuzione della colletta di agrumi e altri prodotti per le aziende umbre. Gatti (Anga Umbria), “gesto che non ci fa sentire soli”

Anga Sicilia ancora una volta vicina alle aziende umbre in difficoltà a causa del sisma del 2016. Per il secondo anno ha promosso ‘Arancia Solidale per il territorio di Norcia’, una colletta di agrumi e altri prodotti agroalimentari. Questi saranno distribuiti domani, giovedì 21 dicembre, a Norcia in via della Cava (loc. Misciano) alla presenza di Guido Gatti (presidente di Anga Umbria), di alcuni membri dell’associazione e delle autorità del Comune di Norcia.

Partiti martedì 19 dicembre dalla Sicilia verranno distribuiti giovedì 21 dicembre alle 9 in via della Cava località Misciano alla presenza del presidente di Anga Umbria Guido Gatti e di alcuni membri dell’associazione oltre alle autorità del Comune di Norcia.

“Vogliamo supportare con il nostro contributo chi sta ricostruendo la propria terra, sperando che i nostri prodotti possano portare calore e affetto per le festività natalizie” spiega l’organizzatore e promotore dell’evento Giosuè Arcoria.

“Il gesto ci riempie il cuore di gioia – dichiara Guido Gatti, presidente di Giovani di Confagricoltura – Anga Umbria – e ringrazio, a nome di Anga e Confagricoltura Umbria tutti gli agricoltori siciliani che hanno dimostrato grande generosità, i Giovani di Confagricoltura Sicilia e Giosuè Arcoria che non ci fanno sentire soli”.

Sono numerosi i produttori siciliani che hanno risposto all’appello di Anga Sicilia: Torello, Bonaccorsi srl, Orto Italia dei Fratelli Pappalardo, Palmeri Ortofrutta, Portobello dei Fratelli Crispi, Costanzo  Colori di Sicilia, La Deliziosa dei Fratelli Bua , Fruttiva di Gruppo Marino, Agricola Arcoria, Oranfreezer, 3 Moretti di Bonomo, Agrietna di Nicoloso, Coppola, Azienda Agricola Gioia, Domus Olearia, Azienda Agricola Lombardo Placido e Figli e Roccacoop.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.