Alternanza Scuola Lavoro: i premiati alla Camera di Commercio di Perugia

I ragazzi hanno creato vere e proprie imprese, i lavori ora saranno i soggetti di un film - documentario

Un’esperienza di vera vita lavorativa. L’hanno vissuta gli studenti degli istituti superiori della provincia di Perugia grazie alla ‘bella’ Alternanza Scuola Lavoro, opportunità offerta dalla Camera di Commercio del capoluogo umbro.

Il premio Storie d’Alternanza, articolato in due sessioni (una per il secondo semestre di quest’anno, l’altra per il primo semestre del 2018), offre agli studenti la possibilità di mettersi alla prova come creatori e divulgatori di un prodotto multimediale ispirato ai progetti da loro stessi ideati e realizzati nelle ore di Alternanza Scuola Lavoro.

Alla finale, presso la Camera di Commercio di Perugia, si sono ritrovato i finalisti del Concorso provinciale. E la Giuria è stata chiamata a selezionare i lavori più meritevoli. Che andiamo a elencare.

Primo Premio agli studenti della IV B dell’Istituto Tecnico, Economico, Tecnologico ‘Aldo Capitini’ di Perugia. Sul podio, al secondo posto le classi III, IV e V sezioni D e M, II, III e V sezioni A e C dell’Istituto Superiore ‘Salvatorelli Moneta’ di Marsciano. Terzo posto per i ragazzi della V A dell’Istituto Tecnico Tecnologico ‘Leonardo da Vinci’ di Foligno.

I vincitori hanno ricevuto i complimenti del presidente dell’ente camerale e di Francesco Zuccaccia, esperto di comunicazione digitale e di servizi web per le imprese, che ha portato tutto il suo bagaglio d’esperienza, testimoniando come la digitalizzazione sia ormai una competenza trasversale a tutti i settori produttivi. Anna Pistoletti, Ufficio Scolastico Regionale; Gabriele Galatioto, giovane imprenditore che guida l’Associazione Giovani Imprenditori della Camera di Commercio di Perugia, hanno esortato i partecipanti a non perdere mai di vista le regole del buon imprenditore: “Creatività, passione e studio serio e rigoroso”.

I progetti del concorso sono ora soggetti dei docufilm di ‘Storie d’Alternanza’. Il primo chiamato CanapaSia, della IV B dell’Istituto Tecnico, Economico, Tecnologico ‘Aldo Capitini’ di Perugia, ha portato alla creazione di una mini impresa, partecipata dagli stessi studenti, e finalizzata alla commercializzazione di diffusori in ceramica con oli essenziali e bacchette di canapa umbra interamente lavorate a scuola. Gli studenti sono entrati nell’operatività della creazione d’impresa, imparando a redigere un business plan e un bilancio sociale, a elaborare il diagramma della redditività, ad assegnare i ruoli all’interno di una società, a studiare un piano di marketing e di commercializzazione del prodotto.

Alla creazione di una impresa sono arrivati anche gli studenti secondo classificati delle classi III, IV e V sezioni D e M, II, III e V sezioni A e C dell’Istituto Superiore ‘Salvatorelli Moneta’ di Marsciano. L’idea iniziale del progetto è nato dalle esperienze maturate nel territorio locale di Marsciano, caratterizzato dalla presenza di una rete di imprese che, a livello artigianale o industriale, operano prevalentemente nei settori della meccanica, dell’arredamento e dei prodotti per l’edilizia. L’iniziativa è stata sostenuta dall’Associazione no-profit ‘Salvatorelli Moneta School Camp’, costituita da personale docente e non docente della stessa scuola, i cui ricavi sono destinati all’acquisto di nuove strumentazioni utili alla didattica.

Terzo progetto premiato insieme al video, quello denominato ‘La via delle piazze for All’ della V A del Corso di Meccatronica dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Leonard’ da Vinci’ di Foligno. I ragazzi nel loro progetto hanno messo a punto un veicolo elettrico omologato per il trasporto delle persone con disabilità, delle famiglie e degli anziani nei centri storici cittadini. Il video ha cercato di valorizzare sia l’aspetto legato alla mobilità alternativa all’interno dei centri storici sia aspetti di promozione integrata della città mettendo in evidenza sia i beni artistici che i punti di interesse artigianale e commerciale.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.