Spoleto: primo Consiglio comunale senza il Sindaco

L'opposizione resta in aula, garantendo il numero legale: approvata la donazione per i moduli dell'asilo Eggi

A Spoleto si è tenuto il primo Consiglio comunale senza il sindaco Fabrizio Cardarelli, morto domenica 10 dicembre a causa di un malore. Le opposizioni sono rimaste in aula, garantendo il numero legale. Con 12 voti sono state dunque approvate le variazioni di bilancio e anche l’asilo prefabbricato di Eggi.

Cardarelli non c’era, ma la prima parte dell’assemblea lo ha voluto ricordare con interventi commemorativi a cura del presidente Giampiero Panfili e del vicesindaco Maria Elena Bececco. Quest’ultima è ora il sindaco facente funzioni. È arrivato dunque il via libera per accettare la donazione della Fondazione Rava che, con 260 mila euro, installerà a Eggi moduli a uso scolastico; qui, entro la fine di aprile 2018, torneranno alle loro attività i 30 bambini iscritti all’asilo frazionale che, dal terremoto del 30 ottobre 2016, sono stati trasferiti in alcuni locali a San Giacomo.

Successivamente, i bambini torneranno nell’edificio, appena sarà terminato l’adeguamento sismico. La struttura modulare rimarrà e sarà utilizzata a scopi ludici, didattici ed educativi. Approvata dunque la variazione al bilancio, da 120 mila euro, proprio per l’asilo: soldi sottratti a cimiteri, manutenzioni e complesso monumentale San Nicolò, in ogni caso inagibile. I 120 mila euro serviranno al Comune per urbanizzazioni e fondazioni dell’asilo prefabbricato, su cui poi la Fondazione Rava installerà i moduli.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.