Il “Trasimeno” presenta le iniziative per il 2018.

Gli operatori turistici hanno allestito un “calendario” di sviluppo.

È che il Trasimeno è davvero uno dei motori del turismo regionale, per tantissimi motivi. Ed i ristoratori e gli albergatori che vi fanno riferimento hanno presentato le iniziative che hanno lo scopo di mantenerne l’attuale appeal, anzi di rilanciarlo ancora di più. Ed all’incontro organizzato a Magione tra l’Unione ristoratori e albergatori del Trasimeno (urat) al Castello dei Cavalieri di Malta di Magione, per parlare di progetti e nuove idee per il Trasimeno e presentare il calendario degli eventi programmati per il 2018 era anche presente Catiuscia Marini.
Sono intervenuti oltre al presidente Urat, Michele Benemio, il vicepresidente, Giorgio Bacioccola e il Consiglio direttivo, i Sindaci degli otto Comuni del Trasimeno, i presidenti delle associazioni del territorio e i soci del Consorzio Urat. Il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, in apertura dell’incontro ha portato il saluto a nome di tutti i sindaci del comprensorio.
“Voglio ringraziare tutti – ha detto la presidente Marini – perché questo territorio subito dopo gli eventi sismici che ci hanno fatto vivere dei momenti decisamente pesanti, è stato un punto di riferimento significativo per l’accoglienza e di questo vi siamo grati. Sul fronte del turismo in termini di presenze incominciamo ad essere fiduciosi e segnare i numeri in positivo – ha detto la presidente- Circa due terzi dei turisti che scelgono l’Umbria per le loro vacanze arrivano da Assisi, Perugia e dal Trasimeno, ciò vuol dire che questo territorio, con i suoi borghi, la sua economia basata sul turismo e la pesca, il lago, e la sua storia, ha grandi potenzialità che ancora non sono espresse nella totalità”.
“Vogliamo promuovere il Trasimeno nel migliore dei modi – ha spiegato il presidente Urat, Michele Benemio – Con l’insediamento del nuovo direttivo, l’Urat ha iniziato a intrattenere rapporti con le diverse realtà del lago, portando avanti un dialogo importante con tutti i livelli istituzionali e programmare le azioni finalizzate a valorizzare il territorio”.
Benemio ha annunciato che l’edizione numero due di ‘Porte aperte al Trasimeno’, sarà pubblicata a maggio e contestualmente “in particolare nei giorni 12 e 13, saranno organizzate numerose attività culturali e sportive in tutti gli otto comuni del Trasimeno. Ci saranno – spiega Benemio – dei punti di raccolta denominati ‘Porte Aperte Welcome’ che saranno identificati come centro informazioni e di accoglienza dei turisti. Inoltre, verranno presentate degustazioni guidate dei prodotti tipici delle aziende agricole del territorio”.
A parlare del nuovo progetto Urat “Trasimeno in Rete” è stato il vicepresidente, Giorgio Bacioccola: “In collaborazione con le amministrazioni comunali – ha riferito – abbiamo deciso di realizzare delle azioni promozionali che interessano tutto il territorio, finalizzate a divulgare il brand Trasimeno”.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”