Premio ‘Peccati – Crisposti’; vincono Caterina Stortini e Chiara Moretti

Riconoscimento alle tesi di laurea, istituito dalla Regione Umbria per ricordare le due dipendenti uccise nel 2013

Si è tenuta oggi la cerimonia di premiazione del ‘Peccati – Crispolti’, dedicato alle lauree e giunto alla quarta edizione, con la Regione Umbria che ha istituito questo riconoscimento per ricordare Margherita Peccati e Daniela Crispolti, le due dipendenti uccise il 6 marzo del 2013 mentre erano al lavoro nella sede del broletto di Perugia.

La presidente Catiuscia Marini ha ricordato: “Questo premio è il frutto di un’idea della Regione e soprattutto del personale regionale, che ha conosciuto e apprezzato, lavorandoci insieme, Margherita e Daniela”. I premi sono di 6 mila euro ciascuno, di cui 3 mila per il finanziamento semestrale di un tirocinio. Nel Salone d’Onore di Palazzo Donini, se li sono aggiudicati Caterina Stortini (punteggio 90/100) e Chiara Moretti (85/100).

Alla cerimonia ufficiale erano presenti pure il prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, e l’assessore regionale, Antonio Bartolini. Così come la mamma Luciana e il fratello di Daniele Crispolti, Marco; il marito di Margherita Peccati, Giovanni, insieme al figlio Paolo. La commissione era composta dal dirigente regionale Giuseppe Merli, da Mirella Damiani (Università di Perugia), Giovanna Zaganelli (Università per stranieri e ricerca), quale segretario verbalizzante.

Chi sono i due premiati? Caterina Stortini è nata e risiede a Perugia. Si è laureata in Scienze della politica e dell’amministrazione all’Università di Perugia con 110/110 e lode presentando la tesi dal titolo ‘La valutazione degli effetti della legge 23 marzo 1995, n.12 della Regione Umbria a sostegno dell’imprenditoria giovanile”. Relatore: Giorgio Eduardo Montanari.

Chiara Moretti, nata e residente a Umbertide, ha conseguito la laurea in Relazioni internazionali, presso l’Università di Perugia con 110/110. Ha presentato la tesi, ‘Lobbing e ricerca: la partecipazione dei centri di studio ed enti di ricerca pubblici nel contesto europeo’. Relatori: Lorella Tosone e Fabio Raspadori.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.