Università di Perugia: Consiglio degli Studenti saluta e fa il bilancio

La presidente Martina Domina ricorda che lo slogan 'Università per tutti' non è rimasto soltanto una frase

Il Consiglio degli Studenti dell’Università di Perugia ha tenuto oggi la conferenza stampa di fine mandato. Hanno partecipato il Rettore Franco Moriconi, il delegato per i servizi agli studenti Federico Rossi, la presidente del Consiglio degli Studenti Martina Domina. Erano presenti pure i delegati Anna Martellotti (Orientamento) ed Elena Stanghellini (Relazioni internazionali).

Moriconi ha esordito: “Sono molto soddisfatto della collaborazione costruttiva che si è instaurata grazie a un confronto senza riserve al quale la presidente Domina si è prestata con molta disponibilità. Auguro che in futuro, con i nuovi rappresentanti eletti che subentreranno, possa continuare una collaborazione con lo stesso spirito di lealtà, per il bene dell’intera comunità universitaria”.

Martina Domina ha ripercorso il biennio, ricordando l’impegno nel difendere e potenziare i diritti dello studente universitario a 360 gradi: “Sin dall’inizio del mandato si è assicurata una maggiore trasparenza dei lavori del Consiglio, riformandone il Regolamento e garantendo la pubblicità dei verbali di seduta, oltre che incentivando la condivisione dei risultati della buona rappresentanza attraverso i social media e il giornale universitario La Locomotiva”.

Il delegato Rossi ha voluto parlare dei risultati raggiunti: ampliamento dell’offerta di servizi agli studenti, apertura di sei nuove aule studio autogestite, attivazione del servizio di mobilità notturna GIMO con la collaborazione di Regione, Comune, Adisu, l’apertura della mensa per il polo di Medicina. “Il Consiglio è stato promotore di iniziative ed eventi per sensibilizzare la comunità accademica su temi come la salute e l’eco-sostenibilità, organizzando quello che è diventato un appuntamento annuale nel calendario dell’Unipg, il Festival della Salute”.

Ancora Domina: “Quando parliamo di Università per tutti, non è solo uno slogan. Abbiamo difeso i diritti della comunità Lgbt, introducendo anche all’Unipg la carriera alias per gli studenti trans e in transizione di genere. È stata richiesta e ottenuta l’esenzione dalle tasse per gli studenti delle zone terremotate, ampliati i diritti degli studenti lavoratori e degli studenti in tirocinio, approvando la carta del tirocinante. Abbiamo devoluto i fondi per le associazioni studentesche a favore degli studenti meritevoli ma privi di mezzi, creando 40 borse di studio ad hoc”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.