#interconnessioni17: over65 pronti a vivere in società connessa

Il progetto nell’ambito dell’Agenda digitale dell’Umbria ha coinvolto 500 persone tra Perugia, Terni, Spoleto, Foligno e Città di Castello

#interconnessioni17 in cinque giorni, dal 27 novembre al primo dicembre, ha coinvolto attivamente oltre 500 cittadini tra Perugia, Terni, Spoleto, Foligno e Città di Castello. Il progetto promosso da Regione Umbria con la Scuola umbra di amministrazione pubblica e con la Fondazione Mondo Digitale, è volto a sostenere e incentivare la digitalizzazione tra i giovani anziani (65-74 anni) e le cinque tappe effettuate servivano a ottenere indicazioni per una trasformazione digitale inclusiva e diffusa sul territorio nella quale il modello di apprendimento intergenerazionale è un modello vincente.

I risultati di #interconnessioni17, progetto promosso all’interno del programma di interventi ‘Digitale per la 3@età – Engagement dei giovani anziani’, promosso nell’ambito dell’Agenda Digitale dell’Umbria, sono stati presentati questa mattina con ‘Interconnessioni di prospettive’.

Come ha spiegato Antonio Bartolini (assessore regionale all’istruzione e all’Agenda digitale), con format innovativi (hackathon, popup makers, sportelli digitali) e il tour, “giovani e over 65 hanno lavorato insieme con l’obiettivo di mappare attivamente i fabbisogni dell’anziano umbro ed elaborare proposte innovative e condivise per l’inclusione digitale della terza età”. Esperienza pilota dalla quale “emerge che gli over 65 umbri riconoscono l’utilità delle nuove tecnologie per migliorare la vita dell’anziano nel rispetto delle sue abitudini ed esigenze” ed “esprimono la necessità di servizi online semplici e di formazione dedicata”, ma questo difendendo il valore del rapporto umano che non può essere sostituito da interazioni solo virtuali e ammettono l’efficacia del modello intergenerazionale, giovani e anziani, per l’apprendimento delle competenze digitali. “Gli over 65 – ha sottolineato Bartolini – si dicono pronti ad accettare la sfida di vivere in una società connessa in rete, ma non da soli: una comunità davvero intelligente è quella infatti che sa condividere le proprie conoscenze per metterle a disposizione di tutti, nessuno escluso”.

La sfida per l’assessore “è ora come uscire dalla sperimentazione dei vari format che #interconnessioni17 ha proposto e generare un cambiamento reale e diffuso”. Un percorso che porti a una interconnessione del mondo degli anziani con quello dei giovani e per il quale si dovrà “lavorare sulle competenze digitali nell’invecchiamento attivo, in collaborazione con le scuole anche all’interno del programma ‘Alternanza scuola lavoro’, e sull’utilizzo di tecnologie digitali da parte di coloro che comunque sono già in possesso di elementari conoscenze informatiche di base”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.