Riqualificazione delle periferie: 30 milioni dal Governo per Terni e Perugia

L'elenco degli interventi nelle due città umbre dopo la firma della Convenzione avvenuta oggi a Fontivegge

Oggi a Fontivegge la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, era presente per la sottoscrizione della Convenzione del bando di riqualificazione delle periferie tra presidenza del Consiglio, sindaco di Perugia (Andrea Romizi) e sindaco di Terni (Leopoldo Di Girolamo). Presente anche il premier Paolo Gentiloni che ha firmato.

Dice Marini: “Questi investimenti per la riqualificazione urbana sono un’iniziativa positiva da parte dell’esecutivo. Mette a disposizione, infatti, risorse finanziarie consistenti nelle città per intervenire su quartieri che hanno un gran bisogno di interventi di edilizia e di interventi urbanistici. Ma che necessitano, in particolare, di una ricomposizione delle situazioni sociali”.

Per Perugia sono in arrivo circa 36,7 milioni di euro (16,4 finanziati dall’esecutivo attraverso il bando sopra citato, 14,6 da privati che realizzeranno un nuovo albergo, 780 mila come cofinanziamento del Comune di Fontivegge, tre milioni da parte della Regione attraverso l’Agenda Urbana): “I due Comuni, Perugia e Terni, hanno scelto progetti importanti con investimenti complessivi che il Governo mette a disposizione per l’Umbria”. Sono in totale 25 le voci messe in capitoli per la provincia di Perugia: 21 riguardano lavori, i restanti quattro sono per servizi. Si tratta di riqualificazione dei parchi e aree verdi, potenziamento dell’illuminazione, wifi e videosorveglianza, recupero dell’ex scalo merci e della scuola Pestalozzi, del parcheggio ex Metropark.

E ancora: interventi di mobilità dolce, coworking nel portico dell’ex Upim, recupero del sottopasso di via del Macello e nuovo Centro di servizi socio-culturali, Family hub di Madonna Alta, nodo intermodale di Fontivegge. E poi c’è l’albergo, che potenzierà la zona ricettiva della zona.

A Terni, dal governo, arrivano 10 milioni e 344 mila euro. Che saranno investiti principalmente per interventi nella zona est della città, a partire dall’area delle ex officine Bosco.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.