Premio A.R.ONC. Onlus al procuratore di Perugia Fausto Cardella

Riconoscimento 'istituzione e solidarietà' al magistrato perugino, "esempio di rappresentante della PA nella vicinanza al mondo della solidarietà"

E il procuratore generale della Repubblica di Perugia, Fausto Cardella, a vincere il premio ‘istituzione e solidarietà’, quale “esempio di rappresentante della pubblica amministrazione nella vicinanza al mondo della solidarietà”.

Più di 200 soci e sostenitori dell’Associazione A.R.ONC. Onlus hanno partecipato alla serata di beneficenza per lo scambio di auguri in vista del Natale. Cardella era fuori sede per motivi istituzionali, ma è intervenuto telefonicamente: “Sono orgoglioso per il riconoscimento attribuitomi da A.R.ONC. e confido di poterlo meritare: come magistrato ho sempre pensato che abbiamo l’obbligo di vicinanza alle aspettative del cittadino, soprattutto verso i più deboli, anche come conseguenza della malattia”.

Alla serata hanno partecipato il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, l’assessore alla Cultura del Comune di Corciano, Lorenzo Pierotti, il rettore dell’Università di Perugia, Franco Moriconi, l’assessore regionale alla Sanità, Luca Barberini, il consigliere regionale Attilio Solinas, la senatrice Nadia Ginetti, il vice sindaco di Perugia, Urbano Barelli. Il presidente dell’Associazione, Roberto Rosignoli, ha comunicato che, dopo aver donato un sistema informatico per la gestione dell’attività assistenziale dei pazienti oncologici della struttura di Radioterapia oncologica del Santa Maria della Misericordia, diretta dalla professoressa Cynthia Aristei, è previsto a breve l’ammodernamento delle sale di accoglienza del reparto con nuovi arredi e logistica.

L’A.R.ONC da sei anni fa volontariato al fianco dei pazienti della Radioterapia oncologica dell’ospedale perugino, con l’impegno di proseguire la strada intrapresa per concretizzare altri importanti progetti di solidarietà.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.