Giano dell’Umbria: weekend con la Festa della Frasca

Domenica 26 novembre pomeriggio il clou con la sfilata dei carri, le performance della banda e dei figuranti

Sabato 25 e domenica 26 novembre torna la ‘Festa della Frasca’ a Giano dell’Umbria, arrivato alla XXII edizione. Una manifestazione che vede anche la partecipazione dell’associazione Strada del Sagrantino.

Il taglio del nastro è previsto per sabato alle 11 al Complesso monumentale di San Francesco, con la mostra patrocinata proprio dalla Strada del Sagrantino, ‘Orticultura ritorno al futuro: i giovani e la terra’ di Cristina Eleuteri, Chiara Belloni e Sante Castignani. La mostra è visitabile anche il giorno successivo alla stessa ora. La chiesa di San Francesco ospiterà la mostra fotografica ‘Ulivi immortali’ di Ernesto De Matteis.

Alle 14, Federico Famiani conduce i partecipanti in un trekking tra gli ulivi e i colori autunnali, prima della degustazione al Frantoio Speranza (prenotazione obbligatoria al 339.7743826). Contemporaneamente, sempre da piazza San Francesco, Erica Baciocchi per ‘Oleovagando’ conduce i partecipanti verso il Frantoio Moretti, sede di un’altra degustazione, dopo aver visto nel tragitto abbazie e castelli.

Olio ma anche vino: nella Sala Fra’ Giordano, del complesso monumentale di San Francesco, con la Strada del Sagrantino che propone, alle 17, la terza tappa del mini corso per avvicinarsi ai pregiati vini della denominazione Montefalco Doc e Docg: ‘Sagrantino: step by step’: prenotazione obbligatoria (info@stradadelsagrantino.it oppure 0742.378490). Spazio di approfondimento dedicato al Montefalco Sagrantino Docg. Alle 18.30, nell’azienda agraria Moretti Omero, degustazione guida Sagrantino passito biologico e cioccolato.

Da non perdere ‘Scopriamo l’extravergine attraverso i 5 sensi: visita al frantoio e degustazione guidata per piccoli assaggiatori’, all’interno del Frantoio Speranza. E’ programmata per sabato alle 15 e domenica alle 10: “Mirata a una più profonda conoscenza delle peculiarità dell’olio di oliva, soprattutto tra le nuove generazioni” (prenotazione obbligatoria, 339.5998005).

Alle 20 tutti all’Hotel Park di Montecerreto per il Galà dell’olio, curato dallo chef Massimo Infarinati e dallo chef di arte bianca Luca Antonucci. Per partecipare alla cena, con musica della banda Marino Jaxx Trio e performance della pittrice Rosella Aristei, è necessario prenotare al 334.8681080.

Domenica alle 10 si comincia con la ‘Fiera dell’olio nuovo’: esposizione in piazza del Municipio di prodotti tipici del territorio. Le Pro loco organizzano degustazioni con piatti tipici. Spazio espositivo per le scuole che presenteranno i manufatti realizzati nel corso dei laboratori didattici. Al Frantoio Filippi, insieme a Giulio Scatolini che – durante il percorso – ‘Gli ulivi immortali di Giano dell’Umbria’, illustrerà storia degli ulivi millenari della zona, descrivendo proprietà nutrizionali e organolettiche dell’olio d’oliva. Alle 12, nelle sale dell’Azienda agraria Moretti Omero, ecco ‘Chef vs nonna’: una sfida ai fornelli tra innovazione e tradizione. Alle 14.30, sfilata con rievocazione della Festa della frasca: parata dei carri e dei figuranti in abiti tradizionali. Con musica della Banda di Giano dell’Umbria e di quella di Montecchio ed esibizioni del Gruppo Folk Spoletino e del Canto Popolare Giano dell’Umbria.

Non mancano i giochi per i bambini con Hakuna Matata. Insomma, due giorni tutti da vivere a Giano dell’Umbria.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.