Ztl di Terni: le modifiche apportate dalla giunta comunale

Arrivano dieci nuovi varchi, che portano il totale e 24. Per alcune vie della città cambiato il senso di marcia

La giunta comunale di Terni ha varato il nuovo piano di riassetto funzionale della Zona a traffico limitato, che coinvolge il centro. Non ci sono modifiche rispetto alle vie interessate, fatta eccezione per via San Nicandro, sul lato sinistro, dove verrà aperto un nuovo varco di accesso, e per lo spostamento dell’ingresso su Lungonera Cimarelli.

Arrivano 10 nuovi varchi, che permetteranno un maggior controllo su ingressi Ztl e aree perdonali. In totale, i varchi elettronici diventano 24, 16 a controllo della Ztl e 8 a controllo delle aree pedonali. Nel 2002 erano 9, i varchi totali, nel 2006 son diventati 12, nel 2014 14. Aumentano le zone pedonali all’interno della Ztl: prima erano gestite come aree interdette vietate a ogni tipo di circolazione, ora diventano Aree Pedonali a tutti gli effetti, sotto il controllo dei varchi elettronici.

I varchi saranno attivi 24 ore su 24, fatta eccezione per via delle Portelle e via Corona, che avranno libero accesso dalle 7 alle 21. Per i varchi posti al controllo delle aree pedonali, il funzionamento sarà h24, con fasce d’apertura dalle 8 alle 11 e dalle 15 alle 18. Ingresso consentito solo ai residenti e a tutti i veicoli autorizzati all’accesso in Ztl.

Istituiti sensi unici di marcia su alcune vie, per evitare congestioni. Alcune strade vedono invertito il senso di marcia per agevolare gli ingressi e le uscite da e per il centro storico. I nuovi sensi unici riguardano via San Nicandro, da via dell’Ospedale a via Carrara, via Camporeali da via Fratti a via I Maggio, corso Vecchio da piazza Corona e via Beccaria, via Roma da piazza Europa e piazza Briccialdi, via Tre Colonne da via Cavour a via Aminale.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.