Streetboard, la micromobilità elettrica è già realtà

Sostenibilità ambientale e rivoluzione negli spostamenti urbani: sono questi i valori fondanti di Streetboard, azienda leader nella distribuzione di veicoli elettrici che dal 2016 fa parte del gruppo PagineSì! Spa. «Il monoruota sarà il mezzo di trasporto del futuro», spiega Carlo Zuccari, fondatore di Streetboard

Streetboard è un’azienda specializzata nella distribuzione e vendita di hoverboard, monoruota, segway, monopattini, ebike e scooter elettrici. «Si tratta di mezzi di trasporto veloci ed economici – spiega Carlo Zuccari, fondatore di Streetboard – cui si aggiunge il basso impatto ambientale come caratteristica fondante».

Proprio la dimensione della sostenibilità li sta premiando sempre di più nelle scelte di pendolari e vacanzieri, desiderosi di avere un mezzo personale maneggevole ed affidabile al seguito. «Per questo sono chiamati anche personal transporter – chiarisce Zuccari – in quanto sono pieghevoli, poco ingombranti, si ricaricano facilmente e possiamo portarli fin dentro all’ufficio». Lo stesso termine “streetboard” è diventato il nome di alcuni modelli in commercio, a testimonianza che l’azienda fondata da Zuccari è stata la prima in Italia ad introdurre alcuni prodotti innovativi e rivoluzionari.

Rivoluzione non è una parola eccessiva: pensate che uno scooter elettrico ha un costo competitivo e permette di azzerare le spese di gestione e manutenzione. Insomma, la micromobilità elettrica si sta affermando nelle nostre strade sulla scia di quanto avviene da anni in Paesi come Francia e Olanda, abbattendo pregiudizi (scarsa autonomia) e luoghi comuni (costo elevato). Alla base di Streetboard c’è poi la volontà di trasferire ai propri clienti i valori dell’azienda: rispetto per l’ecosistema e maggiore consapevolezza del proprio stile di vita. Valori che sono stati sposati da PagineSì! Spa, editore pubblicitario che si distingue per il proprio impegno a favore di iniziative volte alla tutela dell’ambiente: nel 2016 il gruppo guidato da Sauro Pellerucci ha firmato una joint venture con Streetboard, dando al marchio visibilità e una solida struttura di comunicazione. Accanto ai privati ci sono poi le aziende che stanno scoprendo i vantaggi della micromobilità elettrica. «Pensiamo agli spostamenti da effettuare all’interno di un supermercato o alle operazioni di sicurezza del personale addetto alla vigilanza. Con un mezzo elettrico tutto avviene in modo più rapido ed economico». Ma perché acquistare un veicolo elettrico presso Streetboard e non affidarsi al circuito della grande distribuzione?  «Le batterie dei nostri veicoli sono certificate – continua Zuccari – sono molto più performanti e longeve di quelle dei prodotti a basso costo, che rischiano invece di esaurirsi dopo pochi utilizzi o addirittura di prendere fuoco». A questo si aggiunge un’assistenza e supporto immediati e professionali, una piattaforma di e-commerce efficiente, oltre che termini di garanzia a norma europea. Questo molto spesso non avviene se si acquista su Ebay, Amazon, o addirittura da venditori privati.

Ma alla base di tutto deve esserci la volontà di contribuire alla riduzione dell’inquinamento: acquistando un veicolo elettrico si azzerano le emissioni di smog e polvere sottili. Senza contare che si potrà circolare liberamente nei centri storici, evitando code e ztl. «Un veicolo elettrico ci regala più tempo per noi stessi – conclude Zuccari – e cosa c’è di più importante del tempo nella nostra società frenetica?».

 

SCOPRI DI PIÙ

Leggi anche Carlo Zuccari: «Non semplici mezzi di trasporto, così monoruote e bici elettriche cambiano la nostra vita»

Leggi l’approfondimento Ansa Academy e progetto Ambassador, la linea green di Streetboard

Visita il sito Streetboard

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.