Nestlé – Perugina: trattativa prosegue, nuovo incontro al Mise il 18 gennaio

Riconvocato il tavolo per il prossimo anno, Il presidente della Regione Umbria Marini: "Chiarezza su strategie dell'azienda"

E’ proseguita nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) la trattativa per cercare una soluzione positiva alla vertenza Nestlé – Perugina. Le parti si sono date appuntamento al prossimo 18 gennaio per la prosecuzione del confronto a livello aziendale e del tavolo generale, a cui verrà affiancato un tavolo tecnico ristretto.

Stamattina si è deciso di aggiornarsi, dunque, al prossimo anno. Erano presenti, all’incontro convocato dal vice ministro Teresa Bellanova, il responsabile delle relazioni esterne Nestlé Italiana Spa, Gianluca Toia, e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali aziendali e nazionali. E ancora: il presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e il sindaco di Perugia, Andrea Romizi.

La prosecuzione della trattativa in sede aziendale e nazionale darà la possibilità di verificare e ricercare le condizioni per arrivare a un accordo. Le istituzioni, la Regione Umbria, il Ministero e il Comune di Perugia, hanno confermato la piena disponibilità a supportare, con tutti gli strumenti a disposizione, programmi e progetti che possano sostenere il consolidamento e le iniziative di investimento per lo stabilimento di San Sisto.

Catiuscia Marini ha ribadito l’esigenza di “fare chiarezza rispetto alle strategie aziendali e al ruolo della fabbrica di Perugia nel mondo Nestlé. Si tratta di trovare il punto di incontro per contemperare le esigenze aziendali con la salvaguardia dei livelli occupazionali”. Il sindaco Romizi ha sottolineato che il percorso iniziato può portare risultati concreti: “Apprezzo il comportamento dei sindacati che hanno dimostrato di voler dialogare. Poter contare su risorse pubbliche, dello Stato e della Regione Umbria, a sostegno degli investimenti, rappresenta un elemento importante per consentire alla fabbrica di Perugia di essere più competitiva”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.