In Umbria parte un crowdfunding per le colonnine di ricarica per auto elettriche

Una raccolta di fondi lanciata da una start-up regionale

La raccolta di fondi è stata lanciata dal web dalla start-up SM (Y) Umbria per implementare l’installazione di dieci nuove colonnine di ricarica per le auto elettriche. Il “crowdfunding”, avviato sul sito WeAreStarting.it, ha un obiettivo che sembrerebbe minimale e cioè il reperimento di centoventimila euro entro due mesi, ma in realtà si pone all’avanguardia di un settore che ha il senso del futuro. In cambio, il management mette a disposizione il 29,58% della società. La raccolta fondi prevede tranche di duecento euro. I punti di ricarica saranno installati a Assisi, Castiglione del Lago, Città di Castello, Foligno, Gubbio, Marsciano, Passignano, Perugia, Spoleto e Terni. Dove saranno posizionate le prese d’energia? Vicino ai supermercati, spiegano dalla società ma non solo; saranno prescelti anche location che richiamano un numero sostanzioso di persone come gli stadi. L’azione della start-up umbra viene comunque considerata come l’avvio della ramificazione delle prese elettriche per le auto da ricaricare, un network che in Italia ancora stenta a prendere piede. La start-up ritiene che le dieci colonnine le daranno la linfa per continuare la sua strada, “allargandosi” anche alle altre città e cittadine della regione.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”