Mobilità cittadina Terni: le proposte di Confcommercio

“Nuovi modelli di funzionamento urbano e cambiamenti nei comportamenti collettivi per una migliore qualità della vita e potenzialità di sviluppo economico”

Confcommercio e Comune di Terni uniti nella salvaguardia della salute della comunità cittadina e nella realizzazione di una comunicazione più chiara ed efficace dell’ordinanza ‘Antismog’, in vigore tutti i lunedì e martedì dal 6 novembre al 31 marzo nelle fasce orarie 8,30-12,30 e 15,30-19,30.

Proprio su tali temi si sono confrontati Stefano Lupi e Mirko Zitti (presidente e vice presidente di Confcommercio Terni) ed Emilio Giacchetti (assessore comunale ai Trasporti e Mobilità), in particolare sulla necessità di un’adeguata informazione per evitare il minore afflusso di persone nelle zone interessate all’ordinanza anche quando la circolazione è permessa con conseguenti ulteriori disagi per i commercianti.

“Abbiamo preannunciato all’assessore – annuncia Lupi – che nei prossimi giorni presenteremo alcune idee progettuali innovative che potrebbero avere un impatto significativo sulla quantità e qualità dei flussi veicolari in città”. Idee che guardano da una parte all’ambiente e dall’altro a “Siamo convinti – afferma Lupi – che con l’evoluzione verso nuovi modelli di funzionamento urbano e di cambiamenti nei comportamenti collettivi, si possono realizzare, anche nella nostra città, le condizioni per un miglioramento nella qualità della vita, ma anche importanti potenzialità di sviluppo economico. Pensiamo all’utilizzo della piattaforma logistica quale strumento per creare un nuovo modello distributivo delle merci. Navette elettriche per la consegna in città delle merci, abbattendo in tal modo il traffico veicolare, contribuendo al miglioramento delle condizioni ambientali. La stessa Ast dovrebbe pensare a decentrare i propri magazzini inibendo in tal modo il traffico dei camion in ingresso ed uscita da Prisciano”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.