Europoligrafico: stop a stato di agitazione

L’azienda di San Sisto ha rivisto la propria posizione sugli accordi integrativi aziendali

Stato di agitazione sospeso all’Europoligrafico di San Sisto. La decisione di Fistel Cisl, Slc Cgil ed Rsu è avvenuta dopo l’incontro con l’azienda e la decisione da questa presa di porre fine alla disdetta degli accordi integrativi aziendali.

“L’incontro con l’azienda – dichiarano i sindacati – seppure interlocutorio, è servito a sgombrare il campo dagli atti unilaterali che ci hanno portato allo sciopero. La proprietà ha quindi esposto le sue esigenze per la riformulazione del nuovo accordo aziendale di secondo livello, mentre le nostre organizzazioni e la Rsu si sono riservate di effettuare un’analisi attenta delle proposte, per capire la loro compatibilità con i contenuti della piattaforma sindacale presentata a giugno 2017”.

A tal fine, come annunciato da Fistel Cisl e Slc Cgil, le segreterie sindacali e la Rsu hanno fissato un incontro martedì 31 ottobre in previsione della nuova riunione con l’azienda prevista per il 17 novembre; successivamente si svolgerà anche l’assemblea con i lavoratori.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.