Sino a domenica prossima si potrà donare un libro per le biblioteche scolastiche

L’iniziativa intitolata "#ioleggoperchè" è organizzata, tra gli altri, dall’Associazione Italiana Editori

Un successo sino ad ora: ma ci sarà anche tempo sino a domenica prossima di aumentarlo, di donare un libro a favore delle Biblioteche Scolastiche, che sono il punto di partenza per la diffusione della lettura.
Ne dà notizia l’assessore regionale all’istruzione, Antonio Bartolini, sottolineando con soddisfazione il successo dell’iniziativa che l’Associazione degli Editori ha organizzato anche quest’anno, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione ed insieme con l’Associazione Librai e l’Associazione Italiana Biblioteche e “Libriamoci – Giornale di lettura” nelle scuole, con il coinvolgimento ed il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero delle Attività culturali e del Turismo, della Rai e sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura. “Sono molte anche in Umbria le scuole e le librerie che partecipano – ha aggiunto l’assessore Bartolini – e siamo sicuri che questo consentirà una buona promozione dei libri e della lettura tra i più giovani, consentendo un indubbio arricchimento delle biblioteche scolastiche. Per ogni libro donato dai singoli cittadini infatti, gli editori daranno il loro contributo destinando alle stesse biblioteche un monte libri pari alle donazioni ricevute, calcolate su base nazionale, fino a 100.000 libri”. In tutto il territorio nazionale si sono iscritte all’iniziativa ben 5636 scuole e 1774 librerie.

 

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”