Con Aquapol «muri deumidificati oppure rimborsati»

Oltre 50 mila edifici in tutta Europa, di cui 6 mila in Italia, tra abitazioni, chiese e musei hanno risolto in modo permanente ed ecologico il problema dell’umidità di risalita grazie all’innovativo dispositivo brevettato dalla società austriaca

aquapol

«Muri deumidificati oppure rimborsati»: corre su questo slogan l’efficacia del dispositivo Aquapol, l’innovativo metodo per il prosciugamento edilizio degli edifici. Quello che sembra un normale lampadario è infatti un dispositivo brevettato nel 1985 dall’ingegnere e fondatore della società austriaca, Wilhelm Mohorn, che per risolvere il problema dei muri umidi soggetti alla risalita capillare, nota anche come umidità di risalita, ha inventato una tecnologia capace di eliminare in modo permanente, naturale ed ecologico l’umidità dai muri di case e uffici ma anche edifici storici e chiese. Il principio è quello del gravo-magnetismo: il campo rilasciato dal dispositivo induce un movimento discendente dell’umidità che si sposta lentamente all’interno del muro ritornando nel terreno: il tutto in modo ecologico e non invasivo, senza quindi bisogno di corrente elettrica e lavori edili sulla struttura.

Per ogni intervento effettuato, il calcolo della riduzione dei valori di umidità dei muri è il filo conduttore delle oltre 50 mila installazioni in tutta Europa, di cui circa 6 mila in Italia, realizzate da Aquapol che sul mercato offre due garanzie: quella cosiddetta di risultato, la garanzia «Muri deumidificati oppure rimborsati», e una ulteriore di 20 anni sul funzionamento del dispositivo. «L’umidità presente all’interno dei muri viene misurata periodicamente prima dell’installazione del dispositivo e ad ogni controllo successivo fino alla completa deumidificazione dei muri – sottolinea il dottor Francesco Di Paola, responsabile per Francia e Italia-Nord Ovest di Aquapol -. Prima di installare il dispositivo si estraggono dei campioni effettuando dei semplici fori nel muro per poi misurare i valori reali di umidità presenti. La misurazione avviene tramite un metodo scientifico ponderale che consiste nel pesare ed essiccare a 105 gradi in una bilancia termica di precisione i campioni estratti. I valori di umidità vengono quindi registrati e confrontati ogni anno a ogni controllo fino alla deumidificazione».

 

SCOPRI DI PIÙ

Visita il sito Aquapol

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.