Via al corsi di formazione per i tutori “volontari”

A loro il compito di assistere i minori non accompagnati. Una formazione che durerà 30 ore,

La Regione non si gira dall’altra parte e, rispetto al problema dei minori soli, senza “adulti di riferimento”, che arrivano in Italia, procederà alla formazione di un “corpo” di tutori, che saranno volontari, ma non per questo meno preparati. I corsi di formazione, della durata di trenta ore, partiranno giovedì prossimo, con lezioni che si terranno al Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università di Perugia. Ad organizzare ci penserà l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Umbria in collaborazione con il Cidis.

Per primi entreranno nelle aule sessantatrè persone, quelle che hanno presentato la loro candidatura a seguito del bando del emanato il luglio scorso.
Rimangono comunque aperte le iscrizioni a nuovi corsi che potrebbero essere programmati in futuro. Il riferimento è la regione dell’Umbria o il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza (garanteminori@regione.umbria.it 0755721108).

 

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”