Fondazione Carit: oltre 123mila euro alle scuole

Un modo per favorire un migliore studio delle lingue straniere con personale madrelingua. A beneficiarne 17 istituti

Lettori madrelingua a scuola grazie agli oltre 120mila euro stanziati dalla Fondazione Carit di Terni. Il CdA ha stabilito per l’esattezza lo stanziamento di 123.408 euro per i progetti di diciassette istituti comprensivi e direzioni didattiche di Terni, Narni, Amelia, Acquasparta, Montecastrilli e Arrone per sostenere i progetti presentati al bando 2017 (tutti accolti).

L’obiettivo del bando della Fondazione Carit è quello di consentire agli studenti di oltre 8mila classi (3°, 4° e 5° della primaria e 1°, 2°, 3° della secondaria di primo grado) un maggior aiuto nello studio della lingua straniera con l’utilizzo esclusivo di personale madrelingua.

Le quote per i progetti accolti vanno da 6 a 12 mila euro, a seconda del numero di classi e degli importi richiesti. I criteri valutati per l’assegnazione del premio sono stati la coerenza con l’offerta formativa dell’istituto, l’innovatività e la qualità pedagogica delle modalità didattiche proposte, le modalità specifiche per la valutazione degli esiti delle attività svolte e i cofinanziamenti o azioni dei partner che permettono di potenziare l’iniziativa.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.