Sisma: nasce il progetto di ricerca ‘Casa Sicura’

Domani la firma della convenzione tra l’Università di Perugia e l’Ordine dei geometri per lo studio su muratura confinata in zona sismica

Gli eventi sismici che hanno coinvolto l’Umbria hanno riportato l’attenzione su rischio sismico, prevenzione e resilienza. Proprio alla luce del terremoto dello scorso anno il Dipartimento di ingegneria civile ed ambientale dell’Università degli studi di Perugia ha dato il via al progetto di ricerca ‘Casa sicura: tecniche antisismiche innovative nella tradizione delle costruzioni’ con il quale vuole studiare il comportamento, verificare l’efficienza e promuovere l’utilizzo della muratura confinata per le costruzioni in zona sismica.

La ricerca dell’ateneo perugino è finanziato, tra gli altri, dagli Ordini dei geometri e geometri laureati delle province di Perugia e di Terni e dalla Fondazione Cassa di risparmio di Perugia. La convenzione sarà firmata domani pomeriggio (ore 18,30) a Norcia presso il Centro polivalente. Saranno presenti Massimiliano Gioffré (professore del Dipartimento di ingegneria civile ed ambientale dell’Università di Perugia e responsabile scientifico del progetto), Tullio Fibraroli (sindaco di Sant’Anatolia di Narco) Enzo Tonzani (presidente dell’Ordine dei geometri di Perugia), Alberto Diomedi (presidente dell’Ordine dei geometri di Terni), Nicola Alemanno (sindaco di Norcia) e Michele Leopardi (consigliere del Comune di Cascia).

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.