Pensioni e lavoro giovanile: sindacati in piazza a Perugia e Terni

Manifestazione di Cgil, Cisl e Uil sotto alle prefetture

Anche le Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria hanno aderito alla giornata di mobilitazione nazionale in vista della manovra finanziaria di fine anno. A Perugia e Terni le tre sigle sindacali hanno manifestato sotto le prefetture, coinvolgendo e informando i cittadine sulle proposte da loro portate avanti.

L’attenzione dei sindacati è focalizzata sulle pensioni, con la messa in discussione dell’impianto della legge Fornero: Cgil, Cisl e Uil chiedono il congelamento dell’innalzamento automatico dell’età pensionabile legato all’aspettativa di vita, l’adozione di un meccanismo che consenta di costruire pensioni dignitose per i giovani con carriere discontinue, la riduzione dei requisiti contributivi per l’accesso alla pensione delle donne con figli o impegnate in lavori di cura e l’adeguamento delle pensioni attuali.

I sindacati chiedono inoltre più risorse per l’occupazione dei giovani e per gli ammortizzatori sociali, la piena copertura finanziaria per il rinnovo e la rapida e positiva conclusione dei contratti del pubblico impiego, lo stanziamento di risorse aggiuntive per la sanità e il finanziamento adeguato per la non autosufficienza.

Richieste che le delegazioni sindacali hanno consegnato ai prefetti di Perugia e Terni.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.