Cagliari, giù l’indice dei prezzi al consumo

-0,9% a settembre ma aumentano, abitazione, alimentari energia e comunicazioni

Dopo l’estate cala l’indice dei prezzi al consumo a Cagliari.

Lo ha reso noto l’Istat grazie ai dati forniti  dal Servizio Sistemi informativi del Comune di Cagliari ; nel capoluogo sardo  l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività per la parte congiunturale, ha segnato una variazione del -0,9%, quindi in controtendenza rispetto al +0,9% del mese di agosto.

Crescono dell’ 1,3% i prezzi per l’istruzione, dello 0,8% quelli per la comunicazione e dello 0,6% per alimentari e alcolici.

Più modesta la crescita per abitazione , acqua, elettricità e combustibili , con una variazione di + 0,3%.

Si registra invece un calo nel settore dei trasporti e dei servizi ricettivi e di ristorazione con -3,6%, seguito da spettacoli e cultura con un -1,1% e dai settori abbigliamento e calzature con -0,1%.

Rimangono stazionari i costi per i servizi sanitari, per la salute e i tabacchi, in linea con i valori riscontrati nel precedente mese di agosto.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.