Calzature, un settore chiave per l’economia regionale

Dati incoraggianti dal Micam di Milano per le aziende calzaturiere. I progetti del settore guidato da Salina Ferretti.

calzature

26mila addetti (40% degli occupati a livello nazionale), 1.500 aziende, 320 delle quali di tipo industriale. Sono questi i numeri del settore delle calzature nelle Marche, che rappresenta il 30% dell’economia manifatturiera regionale, con 2.600 milioni di euro di fatturato e una quota relativa all’export pari alla metà dell’export nel manifatturiero.
Nel distretto maceratese, in particolare, operano anche 80 aziende, con 4mila addetti, impegnate nella produzione dei componenti (suole in cuoio, gomma, poliuretano ed altri materiali, tacchi, tomaie e accessori vari) ed un comparto della pelletteria con la presenza di oltre 80 aziende fra cui alcune concerie storiche.
Questa economia integrata concorre a determinare un primato unico: fra Civitanova Marche e Porto Sant’Elpidio, esiste il più importante raggruppamento di aziende produttrici di componenti per calzature al mondo, grazie alla presenza di tutte le strutture utili alla creazione del prodotto (modellisti, stampisti, software, componenti, servizi professionali, trasporti e logistica).
Oltre l’80% della produzione regionale viene esportata verso la Germania, la Francia, la Russia, gli U.S.A. e il Regno Unito.
Per fronteggiare  il mercato le imprese calzaturiere locali sono impegnate a riorganizzare le proprie strutture e lo stesso modo di operare,  con  l’introduzione di nuove tecnologie – ricorrendo anche alle opportunità di INDUSTRIA 4.0 – con accorte politiche commerciali e di qualità, nuovi programmi di formazione ed aggiornamento professionale e manageriale, a cui Confindustria e Assocalzaturifici contribuiscono in maniera determinante.
Sono stati, inoltre, istituiti da alcuni anni anche due corsi specifici di Istruzione Superiore ITS: “Tecnico per la Gestione del Retail, Marketing  e Web Strategy per l’internazionalizzazione e nel settore Moda”, che si tiene presso l’ ITC “Corridoni” di Civitanova Marche, e  “Tecnico di Processo e Industrializzazione nella Moda Calzatura”, che si tiene presso l’ITIS “Montani” di Fermo.
Avviati, infine, alcuni progetti  formativi, sia per i giovani che per le aziende, tra cui i corsi su Industria 4.0, Web Marketing, Stilisti, Operatori premonta e costruzione Calzature, iniziative realizzate grazie alla realizzazione del laboratorio THE SCHOOL OF SHOE e al sostegno di Assocalzaturifici e di Fondimpresa.

Maurizio Lombardi

Maurizio Lombardi, 53 anni, giornalista, dopo 15 anni di Ufficio Stampa in Confindustria, ha collaborato con Il Sole 24 Ore ed altre testate economiche. E’ editorialista su magazine on line a diffusione nazionale in cui affronta argomenti legati alla web reputation e alla costruzione dell’identità digitale di imprenditori e imprese. Dal 2004 è consulente in comunicazione, marketing e Relazioni Pubbliche presso Associazioni di categoria e società italiane, pubbliche e private.