Contratti a tempo indeterminato in calo nelle Marche

E' quanto emerge dall'indagine del Centro Studi di Confindustria Marche e relativa ai primi tre medi dell'anno

Marche al terzo posto in Italia nella graduatoria delle regioni italiane per flessione di assunzioni a tempo indeterminato, dopo Umbria (-17,5%) e Lazio (-15,3%), nel primo trimestre 2017: rispetto allo stesso periodo del 2016, infatti, i nuovi rapporti di lavoro attivati sono diminuiti del 14,5%, risultato peggiore della media nazionale (-7,6%).

Risultano in aumento, invece, i contratti a termine (+34%) e le assunzioni in apprendistato (+37,5%), a dimostrazione che gli strumenti flessibili funzionano di più per un tessuto industriale composto per la maggioranza dei casi di piccole e piccolissime imprese.

In complesso, le nuove assunzioni nel settore privato stipulate nelle Marche nel primo trimestre 2017 hanno mostrato una crescita del 22,9% rispetto allo stesso periodo del 2016, risultato migliore della media nazionale (+9,6%) e che colloca la regione al primo posto in Italia.

Le trasformazioni di contratti a tempo determinato in rapporti di lavoro a tempo indeterminato, invece, hanno mostrato una flessione del 17,2%, mentre quelle dei contratti di apprendistato sono diminuire del 24,9%.

Nella graduatoria delle regioni italiane, le Marche si posizionano al quarto posto per incremento delle cessazioni di rapporti di lavoro (+13,2%). Rispetto al primo trimestre 2016, risultano in crescita sia le cessazioni di contratti a termine (+24,7%) che di contratti di apprendistato (+6,4%).

In flessione, infine, le cessazioni di rapporto a tempo indeterminato (-1,5%).

 

Maurizio Lombardi

Maurizio Lombardi, 53 anni, giornalista, dopo 15 anni di Ufficio Stampa in Confindustria, ha collaborato con Il Sole 24 Ore ed altre testate economiche. E’ editorialista su magazine on line a diffusione nazionale in cui affronta argomenti legati alla web reputation e alla costruzione dell’identità digitale di imprenditori e imprese. Dal 2004 è consulente in comunicazione, marketing e Relazioni Pubbliche presso Associazioni di categoria e società italiane, pubbliche e private.