Biennale Internazionale dell’Antiquariato: a Palazzo Corsini la 30esima edizione

Nella cornice magica di Firenze, dal 23 settembre al 1 ottobre torna la Biennale Internazionale dell'Antiquariato con un nuovo allestimento firmato Andrea Corvino

biennale antiquariato firenze

Nessuna fiera dell’arte al mondo può godere di una location bella quanto Palazzo Corsini a Firenze. Al suo interno vi si tiene la trentesima edizione della Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze ospitata nei saloni barocchi del bel palazzo affacciato su uno dei lungarni più belli della città. La maggior parte delle kermesse internazionali d’arte si svolgono, infatti, all’interno di centri fieristici, ad eccezione di quella di Parigi che si svolge al Grand Palais. Ciò non bastasse i numerosi collezionisti, direttori di museo e appassionati d’arte che visiteranno la BIAF (l’acronimo sta per Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze, dal  23 settembre al 1 ottobre) saranno accolti da  un nuovo allestimento, quest’anno affidato alla vena creativa di Matteo Corvino, noto interior designer e scenografo veneziano.

L’intervento di allestimento di Corvino intende fornire ai visitatori una maggiore visibilità delle splendide architetture seicentesche di Palazzo Corsini con l’utilizzo di un soffitto di vetro per il percorso centrale garantendo una maggiore luminosità e ariosità agli spazi interni del palazzo, mentre, dalla terrazza di Palazzo Corsini, affacciata sull’Arno, si potrà ammirare la ricostruzione di un giardino pensile all’italiana realizzato con bordure di bosso. Matteo Corvino che ha lavorato in passato con Pier Luigi Pizzi – cui la BIAF ha affidato per diversi anni gli allestimenti della mostra –  spiega: ” abbiamo scelto di continuare nella tradizione di elegante classicismo ma, allo stesso tempo, il nuovo progetto per la Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze si apre alla modernità: tagli contemporanei sulle imponenti cornici classiche dei portali degli stands vivranno di luce naturale grazie al soffitto di vetro del percorso centrale. Inoltre questo soffitto aprirà suggestivi scorci sulla grandiosa architettura seicentesca delle facciate di Palazzo Corsini. Proseguendo lungo il percorso degli stands, una volta sul terrazzo che dà sull’Arno, si svelerà sul lato cortile un effimero giardino pensile all’italiana dove bordure di bosso incorniceranno le grandi lastre di cristallo che, viste dall’alto, evocheranno con i loro riflessi un lungo bacino d’acqua. Il progetto, su questa base, sarà di volta in volta reinterpretato e diverso già dalla prossima edizione.”

Palazzo Corsini si rifà il trucco, pronto ad accogliere e a mettere in risalto le oltre tremila opere che saranno esposte negli stand delle ottanta Gallerie internazionali.

info: www.biaf.it

 

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.