“Fili in trama”: mostra mercato internazionale del merletto e del ricamo

A Panicale incontro con la capacità artigiana del territorio.

E’ da sempre, dal medioevo, un punto di forza dell’artigianato del territorio: il merletto, il ricamo, in Umbria, e specificatamente nel comprensorio del Lago, ha avuto così un riconoscimento importante che si sostanza, oggi, nella manifestazione “Settembre della rete”, contenitore di eventi nel quale si inserisce la quinta edizione di “Fili in trama, mostra mercato internazionale del merletto e del ricamo”. Stamattina, allora la presentazione davanti al presidente del consiglio Regionale, Donatella Porzi, che ha avuto parole di apprezzamento per l’iniziativa che mantiene alto uno dei brand della regione.
“Un grande plauso – ha detto la presidente Porzi – va al Gal Trasimeno–Orvietano, organizzatore dell’evento, previsto dal 10 al 17 settembre nei comuni di Panicale, Magione e Tuoro sul Trasimeno. Il progetto, al quale sono stata vicino sin dalla mia esperienza in Provincia, cresce e fa quello che si deve fare per la promozione del territorio: esaltare le eccellenze non per singoli comuni ma complessivamente, nella sua interezza. Del resto, i numeri danno l’idea della bontà della strada intrapresa: 78 espositori, di cui sei stranieri e delegazioni provenienti dall’Irlanda, dalle Canarie, dal Portogallo, dalla Russia e dalla Yakutia. Il tutto con un testimonial d’eccezione: Santo Versace”.
Il promuovere il territorio e l’”Ars Panicalensis” continuano ad essere gli obiettivi di fondo della fiera, in modo da tramutare delle capacità di alcuni artigiani in occasioni di vero lavoro. “Grande esempio di valorizzazione della
storia e dell’eccellenza locale con una manifestazione che mette in rete
comuni ed esperienze, si consolida, cresce e si apre al mondo”.
Alla presentazione hanno partecipato, insieme alla presidente Porzi, anche la consigliera provinciale Erika Borghesi, la direttrice e il vicepresidente del Gal Francesca Caproni e Valter Sembolini, il sindaco di Tuoro, Patrizia Cerimonia e l’assessore di Magione Cristina Tufo

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”