Una nuova birra artigianale dell’Umbria, la “Annibale”

Il prodotto vuole alimentare la filiera del Trasimeno ed è prodotto da Associazione “Lake” e distribuito da Giardini Spa

Un nome che vuole già indicare il luogo di produzione: “Annibale”, coi riferimenti della sua presenza sul Lago. Questa è l’etichetta della nuova birra artigianale del Trasimeno, promossa dall’Associazione “Lake” e distribuita da Giardini Spa. La “Annibale” si porta dentro gli elementi della località, con la presenza dei prodotti del territorio come il miele del Trasimeno, quello che poi le conferisce il caratteristico colore oro tendente al rosso.

“Con questa nuova birra cresce l’offerta di prodotti tipici locali di cui Annibale sarà una delle referenze significative”,- ha dichiarato Romeo Pippi, vicesindaco di Castiglione del Lago e assessore allo Sviluppo Economico nonché tra i fondatori dell’Associazione Lake che opera per la promozione delle produzioni tipiche.

“Questa iniziativa rientra nel quadro di un più ampio progetto di sviluppo di cui Lake e Annibale sono importanti testimonial – ha proseguito Pippi – e che nel Bollino di Provenienza del Trasimeno trovano la collocazione ideale quale contenitore di riferimento per il sostegno alle eccellenze”.

La “Mostra Agricola Artigianale del Trasimeno” ha anche garantito il Bollino di Provenienza del Trasimeno, una certificazione con la quale circa 40 operatori, prevalentemente del settore agroalimentare, operano per una filiera fortemente riconoscibile e di significativa origine. Lo sforzo per essere riconosciuti quali produttori in un territorio ad altissima vocazione agricola è supportato dal desiderio di portare avanti una iniziativa imprenditoriale di grande respiro che vuole anche funzionare da apripista per altre, qualcuna già in cantiere ed altre in fase di elaborazione. C’è insomma la voglia di far capire che al Centro dell’Italia esiste una realtà produttiva importante, che deve essere valorizzata, compito che spetta adesso alle 100mila confezioni commercializzate.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”