Inps: via libera all’indennità per i collaboratori

Pubblicata la circolare per le modalità di presentazione per la DIS-COL

Gli aventi diritto all’indennità di disoccupazione riservata ai collaboratori, la DIS-COLL, possono ora presentare la domanda. L’Inps, infatti, il 23 maggio ha pubblicato la circolare n. 89 con la quale ha definito i termini per presentare la domanda. L’indennità di disoccupazione DIS-COLL era stata prorogata dal decreto mille-proroghe (decreto legge n. 244 del 2016) convertito in legge n. 19 del 2017.

Ad avere diritto a tale indennità di disoccupazione sono i titolari di un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, anche a progetto, che si è concluso per un motivo indipendente dallo stesso lavoratore (termine naturale del contratto o risoluzione unilaterale da parte del committente). La conclusione del rapporto lavorativo deve verificarsi nell’arco temporale tra il primo gennaio e il 30 giugno 2017.

La domanda di DIS-COLL deve essere presentata entro 68 giorni dalla data di cessazione del contratto qualora questa sia avvenuta successivamente al 23 maggio; qualora la cessazione sia precedente il termine dei 68 giorni decorre dal giorno di pubblicazione della circolare dell’Inps.

Le domande che sono state presentate prima della pubblicazione della circolare dell’Inps saranno regolarmente gestite e verranno riesaminate anche quelle che erano state respinte in quanto alla data di presentazione delle stesse non vi era ancora stata la proroga della prestazione.

Anche quest’anno le indennità DIS-COLL saranno riconosciute dall’Inps in base all’ordine cronologico delle domande e qualora le risorse non fossero sufficienti non saranno accettate ulteriori domande e l’Istituto lo comunicherà immediatamente anche tramite il proprio sito internet.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.