Turismo in Umbria: 4 giorni in tour per 36 bus operator tedeschi

Si chiama 'Educational Tour' e parte mercoledì 14 febbraio da Spoleto, poi tappa a Narni, Arrone, Assisi, Perugia e Todi

Sono 36 i bus operator tedeschi che, dal 14 al 17 febbraio 2017, arriveranno in Umbria per un tour e incontri con le migliori professionalità turistiche della regione. Si chiama ‘Educational tour’ ed è organizzato da ‘Come to Umbria’: l’Ati costituita da quattro agenzie di viaggio umbre specializzate nell’incoming e iscritte a Confcommercio, con capofila ‘Umbriasì’, che finanzia l’iniziativa insieme a ‘Umbria Benessere’, primo Consorzio regionale dedicato al turismo del benessere, e con il contributo della Regione attraverso il bando di comunicazione.

Per l’Umbria è un momento particolare: il terremoto ha causato danni indiretti, con il crollo del turismo in tutta la regione, anche nelle zone lontane dal cratere sismico. L’iniziativa che vede coinvolti i 36 bus operator provenienti dalla Germania tende a far vedere le bellezze umbre dal vivo. Si rivolge poi a interlocutori specifici per essere ancora più coinvolgente.

Il 14 febbraio la prima tappa è Spoleto; il giorno dopo sarà la volta di Narni e Arrone. Il 16 sarà la volta di Assisi, dove la visita principale sarà alla basilica di San Francesco. Seguirà l’incontro B2B con una selezione dell’offerta turistica aggregata dall’Umbria, presso la Sala delle Volte del Comune di Assisi. Il 17 febbraio l’Educational Tour si chiuderà con i 36 bus operator che effettueranno visite guidate a Perugia e a Todi. Quattro giorni di contatti con le bellezze dell’Umbria e con le risorse turistiche che, da sempre, fanno di questo pezzo d’Italia uno dei più ambiti da italiani e stranieri per vacanze o brevi soggiorni.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.