Verso la digitalizzazione delle imprese

Un Osservatorio a Milano aiuta a capire meglio cosa fare

Potrà sembrare talvolta una questione minima, eppure la fatturazione elettronica (obbligatoria verso gli enti della Pubblica Amministrazione da circa due anni, e che coinvolge oltre 20.000 enti) è un passo importante verso la strada della piena digitalizzazione delle imprese. Naturalmente l’utilizzo del Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall’Agenzia delle Entrate, è un intermediario fondamentale, utile perché effettua controlli e garantisce maggiore efficienza nel sistema.

E nell’ambito del privato? L’Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione, istituito presso il Politecnico di Milano, ha il compito di analizzare i dati della situazione “digitale” in Italia e di promuovere tra l’altro i processi virtuosi che mettano al centro gli investimenti e le strategie per un passaggio ai sistemi digitali (a partire dagli archivi).

Per raggiungere questo obiettivo la School of Management dell’istituto milanese promuove workshop rivolti ad associazioni di categoria, rappresentanti istituzionali e PMI, interessate a capire meglio i costi e i sistemi informatici in grado di realizzare in tempi brevi questa transizione.

Il processo, noto come “Digital Business Transformation”, deve investire nei prossimi anni anche le piccole realtà, soprattutto se interessate ad allargare il proprio business. Tramite questo Osservatorio e le sue tante iniziative (tra cui un convegno il prossimo 16 giugno a Milano), le imprese possono avere uno strumento in più per comprendere a fondo le opportunità del digitale, da un risparmio sui costi gestionali all’e-commerce, all’accesso ad incentivi statali o regionali.

Redazione