Softeco Sismat: finanziamento UE per sviluppo inverter innovativi

La digital company di TerniEnergia partecipa al progetto WInSiC4AP del valore di 6,4 milioni

Softeco Sismat, digital company di TerniEnergia (quotata sul segmento Star di Borsa Italiana), è tra i partner di WInSiC4AP (Wide band gap Innovative SiC for Advanced Power). A finanziare il progetto di ricerca è l’Unione Europea nell’ambito del programma di ricerca della Joint Undertaking ECSEL, il Partenariato Pubblico-Privato Europeo per lo sviluppo dei componenti e sistemi micro elettronici di nuova generazione.

Come comunica TerniEnergia, il finanziamento complessivo per il progetto è di 6,4 milioni di euro e questo si avvarrà di un partenariato e della collaborazione di 24 partner di 5 paesi: si tratta di enti di ricerca e industrie primarie, tra le quali figurano anche CNR, ST Microelectronics, Valeo e ENEL Distribuzione.

Il ruolo di Softeco Sismat sarà sviluppare e sperimentare sistemi software per la gestione di un nuovo tipo di inverter e strategie per ottimizzare e gestire intelligentemente l’energia.

L’obiettivo del progetto di ricerca WInSiC4AP è sviluppare e validare nuovi componenti per l’elettronica di potenza ad elevata efficienza, che siano applicabili a soluzioni innovative in settori strategici (automotive, trasporto ferroviario, energia, aero-spazio).

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.