Lavoro occasionale Inps: previsti nuovi strumenti di pagamento

Alla piattaforma dell’Istituto di previdenza possono ora accedere anche gli intermediari previdenziali

Crescono gli strumenti messi a disposizione dall’Inps per il pagamento delle prestazioni di lavoro occasionale. Alla piattaforma di tale tipo di lavoro possono accedere anche gli intermediari previdenziali, che operano come delegati per il contratto di Prestazioni occasionali per conto degli utilizzatori e/o dei prestatori.

Come spiega il messaggio n.3177 del 31 luglio 2017, questi possono accedere alla piattaforma tramite il codice Pin cittadino dispositivo e attraverso questo operare a seguito di delega; se già in loro possesso non è necessario chiederne uno nuovo all’Inps. Altra possibilità di accesso è quella tramite credenziali Spid – Sistema pubblico d’identità digitale, Cns – Carta nazionale dei servizi. Gli intermediari potranno operare in nome e per conto dell’utilizzatore e/o del prestatore sulla base di apposite deleghe rese per iscritto dal delegante, utilizzando la procedura opportunamente predisposta. Se sono state attivate delle deleghe nell’ambito della gestione datori di lavoro con dipendenti queste permettono di operare, per lo stesso datore di lavoro, anche nell’ambito del lavoro occasionale.  

E’ inoltre possibile versare le somme necessarie per alimentare il portafoglio virtuale dell’utilizzatore attraverso strumenti di pagamento elettronico con addebito in conto corrente o su carta di credito/debito gestiti attraverso la modalità di pagamento “PagoPA” di Agid, esclusivamente dal Portale dei Pagamenti Inps- sezione Prestazioni Occasionali, per l’acquisto di titoli di pagamento per il Libretto Famiglia, per il versamento delle somme per il Contratto di Prestazione Occasionale e la visualizzazione e stampa delle ricevute dei pagamenti effettuati tramite PagoPA.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.