Libri gratuiti per gli studenti delle zone terremotate

La ConfCommercio umbra, insieme all'Associazione Editori ed al Ministero, distribuirà i sussidi didattici secondo alcune regole.

 

Manca ancora qualcosa, qualche dettaglio prima dell’avvio dell’”operazione”, ma tra qualche giorno sarà possibile, per ragazze e ragazzi, delle zone terremotate ritirare gratuitamente i libri necessari alle scuole secondarie di primo e secondo grado. L’iniziativa parte della ConfCommercio e dal suo “settore” dei librai, specificatamente l’Ali, che saranno i terminali della consegna dei testi, il cui costo verrà sostenuto dalla ConfCommercio oltre al Ministero della Scuola, il Miur e l’Aie, Associazione Italiana Editori.

 

Semplice l’avvio della pratica, che partirà con il semplice collegamento alla piattaforma online http://terremoto.areearischio.it. C’è poi la necessità di produrre informazioni e qualche documento perché la consegna dei libri avvenga solo a chi ne abbia bisogno, “pezzi di carta” veloci da reperire e velocissimi da inoltrare. Tra l’altro tutto avverrà online senza che nessuno sia obbligato a file inutili.

Al momento, sono in fase di definizione i particolari operativi, ma gli studenti interessati possono già presentare la domanda per ottenere il beneficio, la cui scadenza è comunque fissata al 25 luglio 2017.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”